SITO IN COSTRUZIONE | giornale online dell' Istituto di Istruzione Secondaria Enrico Fermi gaeta - italy | dirigente scolastico prof.ssa maria rosa valente | redazione: La Rocca Arianna - Ciccarelli Alberto - Iannola Vincenzo - Maggiacomo Noemi - Lamberti Beatrice - Dieni Francesca - Di Lorenzo Valentina - Hiler Rosa - Ble' Sharon - Brongo Fiorenzo - Tallini Cassandra - Di Maccio Antonietta - Mura Roberta - Palazzo Francesco - Di Crasto Giorgia - Scuccimarra Sara - Ricca Federica - Lollo Nunzia - Tucciarone Silvia - Lombardo Ilaria - Pellegrino Maja - Pellegrino Selina - Camelio Noemi - Coscione Daniele - Annunziata Chiara - Matteuzzi Elena - Pezza Giorgia - Terracciano Aurora - Bellettini Pierluigi - Toscano Noemi | vignettisti-disegnatori: Ruggieri Giulia - Perrone Antonio - Sorgente Jacqueline - Pellegrino Maja | referente\supervisione\redazione grafica: prof. natale capodiferro | SITO IN COSTRUZIONE

mercoledì 6 giugno 2018

LA PLASTICA SI PUO' DISTRUGGERE

LA PLASTICA SI PUO'  DISTRUGGERE     a cura di Bortone Erika 3^ C ITE


E' STATO SCOPERTO IN GIAPPONE UN ENZIMA MANGIA-PLASTICA
I rifiuti che si trovano nelle acque impiegano anni e anni a decomporsi, provocando l'inquinamento delle stesse acque. Grazie a delle ricerche effettuate dalla NREL (National Renewable Energy Laboratory), si è scoperto un enzima mutante  capace di ''mangiare'' i rifiuti di plastica e quella Pet in particolare. 
Il risultato è arrivato durante gli esperimenti sulla struttura cristallina del PETase,  in  cui un enzima collegato al microbo giapponese Ideonella sakaiensis aiuta a distruggere le plastiche.
Infatti nel 2016, un team di studiosi giapponesi aveva scoperto nel terreno di una fabbrica per il riciclo di materie prime, questo microbo che si era adattato a "mangiare" la plastica presente nel suo habitat. 
Inoltre, gli scienziati hanno sfruttato i raggi X per creare un modello 3D ad alta risoluzione dell'enzima, verificandone la sua efficienza. Il team è stato in grado di  mutare il PETase rendendolo simile al cutinase, un altro enzima, e non produce nessun effetto sull'uomo.
Forse ci siamo......


lunedì 21 maggio 2018

LUCE & DATI: IMPORTANTE CONNESSIONE

LUCE & DATI: IMPORTANTE CONNESSIONE LI-FI  a cura di Erika Bortone 3^ C ITE

Le aziende di illuminazione sostengono che la luce giocherà un ruolo fondamentale, in quanto essa permette di trasmettere dati e informazioni. Proprio per questo, il tema della luce e le misure per lo sviluppo e la regolamentazione del settore devono entrare in gioco. 

lunedì 16 aprile 2018

ANCORA GUERRE, ANCORA BOMBE!! BASTA

ANCORA GUERRA, ANCORA BOMBE!! BASTA  a cura della redazione



Perché! Perchè accettiamo e siamo silenti per questa guerra di potere in quella che fu la Mesopotamia un tempo, che recide vittime come il vento trasporta foglie. 
Perchè non difendiamo i bambini, perché non lottiamo per loro, perchè non creiamo corridoi umanitari per salvarli. 
Salvare una parte di generazione che non ci sarà più sarà un atto importantissimo di responsabilità. 
Sarà riconoscere di aver sbagliato.

LASCIATE VIVERE I BAMBINI, NON UCCIDETE ALTRE GENERAZIONI

domenica 1 aprile 2018

venerdì 30 marzo 2018

PERCHE' ACCETTIAMO QUESTO?

PERCHE' ACCETTIAMO QUESTO?  a cura della redazione 







Pochi giorni fa abbiamo pubblicato un articolo che riguardava i bambini siriani. Mai ci saremmo aspettati che la guerra divenisse ancor più cruenta e ci presentasse un conto così amaro. Migliaia di bimbi sotto le bombe ancora oggi che scriviamo e in Italia festeggiamo la Pasqua. Sì, proprio la Pasqua, simbolo di resurrezione e di pace. 

giovedì 29 marzo 2018

L'ANZIANITA' IN ITALIA, OVVERO L'INVECCHIAMENTO

L'ANZIANITA' IN ITALIA, OVVERO L'INVECCHIAMENTO   di De Santis Andrea 3^ B ITE


L’invecchiamento della popolazione in Italia è un elemento strutturale, reso ancora più . dalla crisi economica, oggi si dice che il nostro sia un paese che muore a causa delle poche nascite, che secondo i dati statistici sono sempre più bassi, vengono oltretutto rilevati anche un maggior numero di anziani rispetto ai giovani, dell’indice di vecchiaia ovvero il rapporto tra la popolazione over 65 e la popolazione di etá 0-14, moltiplicato per 100.


venerdì 16 marzo 2018

PUBBLICHIAMO LA FOTO DI UN OGGETTO DELLA 4^ C ITE : CONTRO IL FEMMINICIDIO

PUBBLICHIAMO  LA FOTO DELLA 4^ C ITE : UN OGGETTO CONTRO IL FEMMINICIDIO


CONTRO TUTTE LE FORME DI SFRUTTAMENTO, VIOLENZA E FEMMINICIDIO
PER NON DIMENTICARNE NESSUNA E IN LORO RICORDO

mercoledì 14 marzo 2018

OH, UN ROBOT LICENZIATO!!


OH, UN ROBOT LICENZIATO!!   a cura di  Bortone Erika 3^C ITE

A Londra è stato licenziato un robot perché non aveva svolto in modo efficace il suo lavoro. Il colmo è che i robot, a detta quasi di tutti, sostituiranno il genere umano, e non è plausibile che un robot sbagli nel svolgere il suo lavoro. Il robot era un esperimento filmato dalla BBC nel programma "Sei robots e noi" e mostra proprio il robottino che saluta i clienti in maniera scherzosa. 

mercoledì 7 marzo 2018

RICORDIAMO IL VERO MOTIVO PER CUI SI FESTEGGIA L’8 MARZO

RICORDIAMO IL VERO MOTIVO PER CUI SI FESTEGGIA L’8 MARZO
Il pomeriggio del 25 marzo 1911, un incendio che iniziò all’ottavo piano della Shirtwaist Company uccise 146 operai di entrambi i sessi. La maggioranza di essi erano giovani donne italiane o ebree dell’Europa orientale. Poiché la fabbrica occupava gli ultimi tre piani di un palazzo di dieci piani, 62 delle vittime morirono nel tentativo disperato di salvarsi lanciandosi dalle finestre dello stabile non essendoci altra via d’uscita.
I proprietari della fabbrica, Max Blanck e Isaac Harris, che al momento dell’incendio si trovavano al decimo piano e che tenevano chiuse a chiave le operaie per paura che rubassero o facessero troppe pause, si misero in salvo e lasciarono morire le donne. Il processo che seguì li assolse e l’assicurazione pagò loro 445 dollari per ogni operaia morta: il risarcimento alle famiglie fu di 75 dollari.

Migliaia di persone presero parte ai funerali delle operaie.

martedì 6 marzo 2018

NON UN SOLO GIORNO PER LA MEMORIA, SEMPRE

NON UN SOLO GIORNO PER LA MEMORIA, SEMPRE   a cura di La Rocca Arianna 5^ C ITE

Il secondo conflitto mondiale è stato drammaticamente affiancato da un ulteriore ed insensato sterminio di popoli: l’olocausto.
 Infinite, come i granelli di sabbia, sono state le inutili morti di tutti coloro che sono stati soffocati da questo rosso mare in tempesta, da una furia senza logica nata a causa di un irragionevole bizzarria di un vile uomo, Hitler.

martedì 27 febbraio 2018

LO SPORT E I PREGIUDIZI

 LO SPORT E I PREGIUDIZI  a cura di Scarnecchia Ilaria 4^ B ITE 

L'Italia ancora oggi come gran parte del resto del mondo vive di pregiudizi, mostrando in particolare odio nei confronti del popolo ebraico. 
Ciò è dimostrato dal gesto compiuto poco tempo fa dai tifosi laziali quando degli adesivi raffiguranti Anna Frank con indosso una maglia della Roma vennero trovati nella curva sud dello stadio olimpico. 

giovedì 22 febbraio 2018

I “GRANDI” SI COMBATTONO, E I BAMBINI?

I “GRANDI” SI COMBATTONO, E I BAMBINI(*)?   a cura di De Vellis Sara 3^ C ITE
(*) I BAMBINI DI ALEPPO

Mentre in questo momento ognuno di noi sta pensando a comprarsi un nuovo telefono, o sta facendo spensieratamente qualsiasi attività, da un’altra parte del mondo uomini, donne, anziani e bambini, stanno combattendo una guerra che va avanti dal 2011.

mercoledì 7 febbraio 2018

NO AL BULLISMO E LA CYBERBULLISMO

OGGI E' STATA LA GIORNATA CONTRO IL BULLISMO E IL CYBERBULLISMO, UN NO FORTISSIMO AD ENTRAMBI


martedì 6 febbraio 2018

NO AL RAZZISMO

TUTTA LA SCUOLA  PER UN SOL GRIDO DI RISPOSTA AI FATTI DI MACERATA:
NO AL RAZZISMO

NO AL RAZZISMO
CON FORZA, VOGLIA, CORAGGIO E INTELLIGENZA

venerdì 2 febbraio 2018

LA TECNOLOGIA INSIDIA/INSIDIERÀ LE PROFESSIONI?

Ora i robot insidiano anche le professioni(*) da un articolo del Sole 24 ore

In molti paesi tra cui USA e Giappone nonchè Cina il fenomeno è già visibile. Ma i robot e le nano tecnologie veramente sono arrivate al di là di ogni nostra immaginazione: basti pensare alla notizia di pochi giorni fa, il 5/01/18, in Italia una signora ha beneficiato di una mano completamente automatizzata che le ha permesso di utlizzare l’arto che non aveva più, esperimento riuscito; come dimenticare l’articolo dell’anno scorso di Camelio Noemi su quell’albergo in Giappone, completamente gestito da robot? http://iisfermigaetamagazineonline.blogspot.it/2016/10/lalbergo-dei-robot-umanoidi.html

mercoledì 31 gennaio 2018

PAESAGGIO: "VOLTO DELLA NOSTRA PATRIA INTERIORE"

PAESAGGIO: "VOLTO DELLA NOSTRA PATRIA INTERIORE"  a cura di Marconicchio Chiara 3^ B ITE

In un intervista l’autore Vittorio Lingiardi di “Mindscapes”, Psiche nel Paesaggio, descrive il paesaggio, sottolineando la importante funzione psicologica che riveste nei rapporti con l’uomo e con i giovani . 
Durante l’intervista Lingiardi affronta l’argomento sul rapporto dei giovani con le tecnologie: queste ultime hanno sì aumentato gli scambi, ma hanno ridotto le conversazioni. 

sabato 27 gennaio 2018

MAI PIU' SHOAH

NEL RICORDO DELLA SHOAH(O SHOA') QUESTO GIORNO DI MEMORIA. 
CHE CI ACCOMPAGNI SEMPRE OGNI GIORNO
NON DIMENTICHEREMO MAI
CHE LA MEMORIA SIA LA COSCIENZA DEL FUTURO
NOI NON DIMENTICHEREMO MAI

lunedì 22 gennaio 2018

LE DONNE E IL GIOCO D’AZZARDO

LE DONNE E IL GIOCO D’AZZARDO a cura di Erika Bortone 3^ C ITE

Il gioco d’azzardo è un fenomeno in fase crescente soprattutto fra le donne.
Il loro profilo: hanno in media 50 anni, sono mogli e madri, casalinghe in genere.
Quando le loro mansioni in famiglia, insieme magari anche ad un proprio lavoro, diventano ingestibili, ecco che il ricorso al gioco, dapprima, e la dipendenza, poi, dal gioco, le fanno divenire facili prede.

domenica 21 gennaio 2018

IL FUMO E L'ALCOL GRANDI E GRAVI PROBLEMI DEI GIOVANI

IL FUMO E L'ALCOL GRANDI E GRAVI PROBLEMI DEI GIOVANI disegno a cura di Maja Pellegrino 5^ C ITE



Lottiamo affinché i giovani non ne facciano uso né subiscano il fascino

venerdì 19 gennaio 2018

RAGAZZI INTERROTTI

RAGAZZI INTERROTTI   a cura di Maja Paulina Pellegrino  5^ C ITE

".... Autolesionisti infliggono il proprio dolore sulla pelle, lasciandosi addosso cicatrici di guerre interiori. ....."

Non è semplice parlare di adolescenza, di questo periodo di transizione, tunnel di collegamento tra l'essere bambino e uomo futuro.